Senso di pesantezza

Senso di pesantezza dopo i pasti

Pubblicato il 28 ottobre 2021
Indice:

Una condizione che chiunque può provare è quella di un affaticamento fisico e mentale dopo un pasto ricco e abbondante. I motivi per cui si può arrivare a provare questa sgradevole sensazione sono diversi, tra questi sicuramente un'alimentazione inadeguata. Nella maggior parte dei casi, si tratta di un problema di lieve entità che con piccoli accorgimenti può essere risolto.

Sonnolenza dopo mangiato: perché avviene?

La pesantezza post pranzo è una condizione di fastidio e di prolungata sensazione di pienezza che si verifica frequentemente dopo i pasti e si può manifestare nella parte superiore dell’addome, coinvolgendo principalmente lo stomaco, ossia l’organo che concerne la digestione. Una situazione di disagio che si verifica con regolarità dopo pasti di grandi quantità oppure in situazioni di assimilazione lenta del cibo ingerito, per lo più dovuto al metabolismo lento o ad altre cause specifiche.

I sintomi più frequenti che si accompagnano al senso di pesantezza sono diversi, tra i principali: sonnolenza, rigurgiti acidi, alitosi, bruciori di stomaco, dolori addominali, nausea e flatulenza.

La stanchezza che si genera dopo il pasto è uno dei segnali più diffusi e comuni che induce il corpo ad una carenza di energia e forza, spingendolo al riposo. Si ritiene che questo effetto sia dovuto ad un eccessivo consumo di carboidrati e ad una possibile insulino-resistenza che colpisce anche le persone in perfetta salute. Dopo il pranzo, l’organismo produce infatti degli ormoni che determinano lo stato di sonnolenza. In particolare, gli ormoni da considerare sono essenzialmente due: serotonina e melatonina. La melatonina non viene liberata subito dopo il pasto ma può comunque influenzare la digestione.

Un’altra ragione plausibile che può scatenare il fenomeno è la congestione gastrointestinale che si lega all’impegno digestivo. Quando si ingerisce troppo cibo, gli organi digestivi hanno bisogno di molto ossigeno e questo può indurre il corpo a ridurre la quantità di sangue presente negli altri distretti a favore dell’apparato digerente. La stanchezza che ne deriva sarebbe quindi generata dall’eccessivo lavoro che lo stomaco deve svolgere e che consequenzialmente diminuisce l’apporto di ossigeno che arriva al cervello.

Un’ultima strada percorribile, per giustificare la sensazione di sonnolenza, è quella dovuta alla massiccia produzione di insulina dopo un pranzo impegnativo a base di pasta o altri carboidrati complessi. Con la digestione, grandi quantità di glucosio giungono nel sangue e il pancreas compensa questa eccessiva presenza della molecola con una alta secrezione insulinica. L’insulina facilita l’ingresso del glucosio all’interno del tessuto cellulare, ma la sua sovrabbondante presenza determina effetti ipoglicemici come la sonnolenza appunto.

Come combattere l'affaticamento dopo i pasti?

Se la sensazione di pesantezza avviene troppo frequentemente occorre rivalutare il proprio stile di vita e alimentazione per risolvere definitivamente il problema. Per combattere il sintomo dopo i pasti, se manifestato in forma lieve, si può seguire i seguenti accorgimenti:

  • Dormire almeno 7-8 ore a notte: il sonno è fondamentale per riuscire ad avere energia durante la giornata e per svolgere al meglio qualsiasi azione. Non riposare a sufficienza, soprattutto se la situazione persiste a lungo, può comportare diversi effetti negativi sull’organismo: carenza cerebrale, stress e altre problematiche ben più gravi;
  • Evitare stress e ansie: è importante liberare la tensione fisica e psicologica con qualsiasi attività aiuti il corpo a rimanere in salute. L’eccessivo stress può infatti localizzarsi nel tratto addominale e a livello dello stomaco dando vita a problemi gastrointestinali;
  • Nutrirsi correttamente: una dieta varia ed equilibrata garantisce il benessere psicofisico di tutto l’organismo. La scorretta alimentazione è una delle principali cause di disturbo digestivo ed è quindi importante dedicargli attenzione perché il corpo risponda positivamente ai vari stimoli;
  • Praticare sport: non importa il tipo di attività fisica, l’importante è non rimanere in uno stato di sedentarietà totale e muoversi per star bene.

Nel caso in cui questi consigli non bastassero, si può ricorrere a rimedi naturali (tisane e integratori) o a trattamenti farmaceutici, si consiglia un consulto medico per valutare la condizione fisica della persona.

Esercizio Fisico - Senso di pesantezza - Fonte Essenziale

Il ruolo dell'attività fisica per alleviare il senso di pesantezza

L’esercizio fisico gioca un ruolo fondamentale nella risoluzione della condizione di pesantezza dopo il pasto. Oltre a migliorare il sonno, lo sport potenzia lo stato di veglia liberando endorfine e determinando il buonumore. L’attività fisica può infatti diventare un’occasione per liberare lo stress e le angosce e questo incide di molto sulla tensione addominale. Non è importante svolgere movimento facendo uno sport in particolare ma rimane essenziale ritagliarsi del tempo per se stessi anche svolgendo una semplice camminata giornaliera di trenta minuti. Studi scientifici dimostrano come un regolare movimento fisico abbia numerosi effetti positivi sul corpo umano, dunque il miglior alleato per aumentare l’energia e diminuire l’affaticamento.

Stomaco gonfio dopo i pasti: l’alimentazione corretta

Sebbene una dieta sana e variegata contribuisca notevolmente a mantenere l’organismo umano in buona salute, non tutti gli alimenti influenzano il corpo nello stesso modo. Alcuni cibi sono infatti più responsabili di altri nel creare situazioni di sonnolenza post pranzo. Ad esempio, gli alimenti con triptofano – un amminoacido presente nelle proteine di origine vegetale e animale – sintetizzano la serotonina, una possibile responsabile della stanchezza da pranzi abbondanti. Per evitare che il fenomeno si verifichi, si consiglia di fare pasti equilibrati a intervalli regolari, tutte le macrocomponenti (proteine, grassi e carboidrati) dovrebbero essere presenti e accompagnate da verdure, principali fonti di sali minerali. Meglio non eccedere nelle porzioni evitando anche troppi condimenti poco digeribili.

È infine opportuno limitare l’assunzione di prodotti alcolici e il consumo di caffeina, preferendo dell’acqua ricca di solfati, priva di gas, per mantenere un’adeguata idratazione nell’arco della giornata e favorire la giusta digestione.

 

In breve:

  • La pesantezza post pranzo può essere causata da: un eccessivo consumo di carboidrati e una possibile insulino-resistenza, una congestione gastrointestinale oppure una massiccia produzione di insulina.
  • Se la sensazione di pesantezza avviene troppo frequentemente occorre rivalutare il proprio stile di vita e alimentazione.
  • L’esercizio fisico gioca un ruolo fondamentale nella risoluzione della condizione di pesantezza dopo il pasto.
  • Si consiglia di fare pasti equilibrati a intervalli regolari.
  • Acqua Fonte Essenziale aiuta a mantenere un’adeguata idratazione nell’arco della giornata e favorisce la giusta digestione.

Leggi anche:

Pancia gonfia

Cosa mangiare in gravidanza

Durante la gravidanza il corpo della donna è soggetto a molti cambiamenti e, per assecondare…

Leggi
Pancia gonfia

Come ridurre il gonfiore addominale

Il gonfiore addominale è un disturbo di cui soffrono circa 2 italiani su 10. Questo…

Leggi

Privacy Preference Center

Funzionali

I cookie funzionali aiutano a contribuire a rendere fruibile un sito web abilitando le funzioni di base come la navigazione della pagina e l'accesso alle aree protette del sito. Il sito web non può funzionare correttamente senza questi cookie.

PHPSESSION,

Performance

I cookie statistici aiutano i proprietari del sito web a capire come i visitatori interagiscono con i siti raccogliendo e trasmettendo informazioni in forma anonima.

_ga, _gat_gtag_UA_61742592_2,_gid

Profilazione (terze parti)

i cookie di profilazione sono volti a creare profili relativi all’utente e vengono utilizzati al fine di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate dallo stesso nell’ambito della navigazione in rete. Questi cookie sono di terze parti che dietro concessione del cliente, operano nella profilazione dell'utente.

GPS, PREF, VISITOR_INFO1_LIVE, YSC, c_user, datr, fr, sb, spin, xs
GPS, PREF, VISITOR_INFO1_LIVE, YSC
c_user, datr, fr, sb, spin, xs

Close your account?

Your account will be closed and all data will be permanently deleted and cannot be recovered. Are you sure?

Are you sure?

By disagreeing you will no longer have access to our site and will be logged out.